Questo sito utilizza soltanto cookies tecnici che non necessitano di consenso. Non raccogliamo altri dati personali sulla vostra navigazione. Se volete saperne di più andate alla pagina Cookie Policy


Via di S.Simone (nella foto sopra) è una piccola strada cieca che si apre lungo via dei Coronari, dinanzi alla piazza di S.Salvatore in Lauro, ed il suo nome deriva dall'antica chiesa dei Ss.Simone e Giuda che qui si apriva in cima alla caratteristica scalinata che è situata in fondo alla via. La chiesa risaliva al XII secolo, quando fu consacrata inizialmente da Pasquale II (1099-1118) e poi di nuovo da Innocenzo II nel 1143 (iscrizione tuttora esistente nella chiesa). Originariamente era dedicata a S.Maria de Monte, in riferimento al Monte Giordano sul quale la chiesa sorgeva, insieme al limitrofo palazzo di Giordano Orsini, del quale ne costituiva la Cappella baronale; soltanto tra il Quattrocento ed il Cinquecento venne dedicata ai santi Simone e Giuda.

1 Il Teatro di via de' Coronari


L'ingresso è delineato da una bella cornice curvilinea e permette di accedere all'interno, a tre navate, dove vi si conserva, oltre a parti di affreschi del Trecento e del Quattrocento, un bell'affresco della “Madonna con Bambino e Santi” attribuibile ad allievi di Antoniazzo Romano. L'edificio fu restaurato nel 1720 da papa Clemente XI, sconsacrato nel 1902 e messo all'asta dal principe Filippo Orsini. Diviso, fu adibito in parte ad abitazione, in parte a teatro (con il nome di “Alcazar"), dove si esibirono note ‘sciantose’ dell'epoca, nonché Ettore Petrolini; divenne poi cinema, ristorante ed infine tornò alla destinazione d'uso originale di teatro con il nome dì ‘Teatro della Bugia’ e successivamente di ‘Il Teatro di via de' Coronari” (nella foto 1 in un'immagine di qualche fa), rimasto in attività fino al 2006. Attualmente l'edificio risulta in vendita.